/>

19 giugno 2017

18 giugno 2017 - Prima Comunione di mio figlio Roy

Giornata intensa ed emozionante.
Finalmente abbiamo fatto festa, ed è stata davvero una bella festa!
Tanto lavoro dietro, non solo per quanto riguarda le bomboniere, ma anche tutto il resto: addobbi e decorazioni della chiesa (che ho fatto io!!), addobbi e decorazioni per casa (perchè abbiamo festeggiato fuori all'aperto, nel nostro giardino), il menù del rinfresco da proporre (per il quale ho avuto un aiuto da parte di tutti: siamo numerosi in famiglia, per cui ci siamo divisi i compiti e le varie cibarie da preparare), la torta (anche questa fatta con le mie mani!)..
Tante cose da fare, tante cose a cui pensare, e quindi anche tanto stress per paura di non farcela, per paura di dimenticare qualcosa..
E invece è andata bene: una splendida giornata di sole ricca di emozione e gioia per il nostro bimbo, anch'esso emozionatissimo!

Finalmente posso svelarvi il lavoro creativo a cui mi sono dedicata in questi mesi..
Sono sincera: era da un paio di anni che studiavo la bomboniera di mio figlio, che pinnavo su pinterest idee e spunti e che buttavo giù bozze e schizzi...
Poi intorno a gennaio proprio lui aveva visto sul web una bomboniera a scatolina davvero carina e un po' particolare: una milk box completamente rossa e blu (anche se a lui la forma non piaceva).
Lì per lì ho pensato che fosse più adatta ad una laurea, ma in effetti guardandola bene non era male, e inoltre il rosso è il suo colore preferito.
Da questa prima idea iniziale dovevo seguire queste due direttive: scatola rettangolare o quadrata e colore rosso e blu..
Ho continuato a cercare idee e, avendo acquistato a novembre la Big Shot Plus con annesso starter kit (nel quale viene fornita in dotazione una fustella per poter realizzare una scatola con coperchio), ho deciso di fare qualche prova proprio con quella fustella. A disposizione avevo però solo cartoncino bianco, celeste e un pezzetto di rosso.. Ho comunque provato ed ho realizzato una scatolina bianca, con coperchio rosso e a Roy è piaciuta tanto!!
Allora ho cercato, sempre su pinterest, idee-bomboniera realizzate proprio con questa scatola e finalmente ho scovato quello che cercavo: una deliziosa scatolina interamente realizzata con fustelle tutte dello starter kit (che come vi ho detto, già avevo), ovviamente in altri colori, ma per quelli avevo già le idee chiare..
E mi sono buttata.
Ma insieme alla bomboniera vera e propria (intendo scatola, confetti e bigliettino) cosa regalare?
Non sono una tipa da soprammobili ma essendo molto pignola e attenta al dettaglio (mi piace che tutto abbia un filo logico), volevo che la bomboniera fosse proprio legata a mio figlio Roy, che avesse un senso e ricordasse il festeggiato...
Roy adora tutto ciò che è seminare, terra, orto, fiori ecc.. Dalle mie numerose ricerche, ho notato che ultimamente, in occasione di comunioni, cresime o matrimoni, vengono regalate, come bomboniera, piantine o addirittura semini da seminare..
Ho pensato che non ci fosse dono più azzeccato di questo e sopratutto che donare un seme o un bulbo da piantare lo rappresentasse davvero appieno.. Allora ho cominciato a lavorare..
Ed eccovi tutte le fasi del lavoro di queste settimane, che ho già pubblicato in alcuni social, per poi arrivare al risultato finale:








E questo è il risultato finale: ho sistemato le bomboniere in una cassetta di legno esternamente tinta di bianco e decorata con un fiore in cartapesta rosso.






Queste invece sono le bomboniere che ho realizzato per gli amici e per le maestre di mio figlio: sono clip portafoto decorate con gli stessi fiori delle bomboniere ufficiali.



Infine la torta, cucinata e decorata interamente da me. E' molto semplice, niente di che, ma a me piacciono le cose semplici: pan di spagna farcito con una crema al mascarpone e nutella (come richiesto dal festeggiato) e ricoperta di pasta di zucchero bianca.
Spendo due parole anche per quanto riguarda il cake topper. Questo che vedete in foto è il secondo che ho realizzato.. L'idea iniziale era di farlo in fimo, e così avevo fatto, ma complice il caldo che ha fatto in queste settimane, ho faticato moltissimo a modellare la pasta e il risultato non mi piaceva affatto.
Così, dal momento che a suo tempo ho deciso di abbandonare il mondo delle paste sintetiche per dedicarmi appieno al feltro e al pannolenci, mi son detta; "Perchè non realizzarlo proprio in feltro?".. E così ho buttato giù il cartamodello e ideato questo cake topper rimanendo sempre sui toni delle bomboniere..
Ne sono molto molto soddisfatta!




Finalmente si è conclusa questa maratona. Ma che soddisfazione!
A presto,
Sara